La distillazione

Distillazione, Moonshine, Spirits -

La distillazione

La distillazione può essere definita come la rimozione parziale e la concentrazione di alcol da un liquido fermentato. L'alcol è preso da un liquido fermentato, vaporizzando l’alcool tramite l’applicazione di calore, e la conseguente condensazione del liquido. Questo processo è reso possibile dal fatto che l'acqua e l’alcol hanno due diversi punti di ebollizione. Infatti l’acqua vaporizza circa a 100 gradi centigradi mentre l’etanolo ad una temperatura inferiore, 78,3 gradi Celsius. Quindi la distillazione è il riscaldamento controllato e la conseguente condensazione di un liquido fermentato per produrre alcol.
Molti fattori influenzano lo stile e il sapore prodotto dalla distillazione, a partire dalla materia prima, il metodo di distillazione, e l’invecchiamento nei barili; anche l'altezza e la forma della botte influenzeranno il distillato.


Ci sono molte tipologia di distillati. Whisky, rum, tequila, vodka, gin, brandy e liquori, solo per citare i più comuni. Classificazione e differenziazione sono dettati dalle materie prime utilizzate per la produzione, dai metodi di distillazione, e dall'origine della produzione e le leggi che ne stabiliscono le procedure. Per esempio i whisky sono prodotti da cereali. I Brandy sono sempre ottenuti da uve. Spesso per i prodotti distillati in nazioni diverse ci saranno leggi e regolamenti che ne differenziano la produzione. Un esempio è quello del whisky canadese e il Single Malt Scotch Whisky. Il whisky canadese deve essere prodotto in Canada e può essere realizzato utilizzando vari cereali (comunemente mais, segale e orzo) sia in combinazione tra di loro o singolarmente. I Single Malt Scozzesi devono essere prodotti in Scozia, esclusivamente con orzo maltat, distillato in alambicco (Pot Still), e provenienti da una singola distilleria. Entrambi i prodotti sono whisky, ma sono molto diversi in termini di stile e di profilo aromatico.
La gradazione alcolica ottenuta dalla distillazione ha anche un impatto sulla classificazione di diversi stili. Indipendentemente da ciò che materia prima viene utilizzata per creare uno distillato, quando il distillato prodotto è al di sopra di una certa gradazione alcolica durante la produzione, si è in sostanza la creazione di vodka. Vodka può essere fatto da qualsiasi materiale grezzo che contiene zuccheri fermentabili dalla sua classificazione è legata alla gradazione alcolica del distillato e non una qualunque materia prima. Questo è il motivo per cui ci sono molti tipi di vodka prodotta in tutto il mondo. Esiste una relazione inversa tra sapore e gradazione alcolica. Maggiore è la gradazione alcolica prodotta tramite distillazione (circa il 90-94% ABV), per questo la vodka è nota per essere una bevanda pulita, quasi insapore e inodore. È vero il contrario; quando la gradazione alcolica prodotta è inferiore (50-80%), il distillato risultante avrà un profilo più saporito. Quando vengono prodotti distillati più saporiti come il whisky e brandy, vengono distillate per abbassare alcolometrici e hanno più sapore in confronto a spiriti come la vodka o rum bianco.